Archive for the 'maltusiani' Category

Maltusiani e limerick di fine anno

Auguri!

*

Capodanno è quella cosa
che facciamo dei bilanci,
e propositi – con slanci
improbabili – facciam.

Capodanno è quella cosa
che a una fine ed un inizio
noi brindiamo e – brutto vizio –
molti sparano dei bott.

Capodanno è quella cosa
che se stiamo messi male
fino all’ultimo, è fatale:
cambia tutto a mezzanott.

*

Una ragazza astemia di Marino
a San Silvestro bevve un po’ di vino
e festeggiò l’inizio
dell’anno e un nuovo vizio.
La sbornia le durò fino al mattino.

Una ragazza astemia di Marino
volle osare, il trentuno, bere vino
e festeggiò l’inizio
dell’anno a precipizio.
Il nuovo anno le portò un bambino.

Annunci

Altri maltusiani di Natale

Altri maltusiani natalizi, dopo quelli di un anno fa.

Il Natale è quella cosa
che facciamo l’alberello
e i bambini, sul più bello,
ti propongono il presep.

Il Natale è quella cosa
che, poiché siamo più buoni,
le armi atee deponi
e procuri il Bambinell.

Il presepe è quella cosa
che, poiché c’è grossa crisi,
al negozio dei cinesi
compri tutto l’occorrent.

(Il Natale è quella cosa,
poi, che l’ateo ed il cristiano
son d’accordo – caso strano –
su grandissime abbuffat.)

Maltusiani dell’elezione del Presidente della Repubblica

Presidente è quella cosa
che si elegge in Parlamento
e che molto malcontento
certe volte può produrr:

Cinquestelle è quella cosa
che coerente col disprezzo
per i giornalisti, in mezzo
mette (on line) la Gabanell;

Gabanelli è quella cosa
che, dotata di intelletto,
ci riflette nel suo letto
e al mattino fa: ”No, graz”;

è Marini quella cosa
che si sveglia candidato:
ma a proporlo, mo’, chi è stato?
il PD con Berluscon;

Renzi e Grillo son la cosa
che a sinistra ha scavalcato
il PD, con candidato
più che degno: Rodotà;

Rodotà è quella cosa
che il PD non ha votato,
preferendo il concordato
e, però: fumata ner!

il PD è quella cosa
che non una mai ne azzecca:
l’elettore assai si secca,
e lo manda a quel paes.

(Qui, per ora, mi fermo.)

Maltusiani del giorno della poesia

Come l’anno scorso, celebriamo (indegnamente) la giornata mondiale della poesia.

La poesia è quella cosa
che ti trova le parole
che non hai, se splende il sole
o se piove nel pinet.

La poesia è quella cosa
che da sempre, e ancora adesso,
ti ritrovi, assorta, presso
un rovente muro d’ort.

La poesia è quella cosa
che ti apre certe porte
della vita e della morte
e t’illumini d’immens.

La poesia è quella cosa
che t’imbriglia in una rete:
profondissima quïete
o un terrore di ubriac.

La poesia è quella cosa
che per te, di tanto in tanto,
chiede, in un notturno canto:
“Che ci fai tu, luna, in ciel?”

Che Gabriele D’Annunzio, Eugenio Montale, Giuseppe Ungaretti e Giacomo Leopardi mi perdonino.

Maltusiani (molto demenziali) del Parlamento

Parlamento è quella cosa
che alla Camera e al Senato
si sistema il candidato
dopo che sia stato elett.

Emiciclo è quella cosa
che a sinistra è la sinistra,
sulla destra c’è la destra
ma i grillini stanno in alt.

Il grillino è quella cosa
che vedeva il Parlamento,
con ardito accostamento,
come scatola di tonn.

Parlamento è quella cosa
che se adesso è scatoletta
con il tonno, ci si aspetta
che il grillino sia grissin.

Maltusiani del compleanno

Compleanno è quella cosa
che, per quanto te ne sganci,
è un momento di bilanci
e bilance al tempo stess.

Compleanno è quella cosa
che t’accorgi all’improvviso
che la ruga che hai sul viso
non l’avevi l’anno scors.

Compleanno è quella cosa
che t’arriva all’improvviso e
da una lacrima sul viso
tu capisci tante cos. (*)

Compleanno è quella cosa
che a trent’anni ti perplime,
a quaranta ti deprime
e a cinquanta ti distrugg.

Compleanno è quella cosa
che, se c’è in concomitanza
l’elettiva circostanza,
rischi che sia rovinat.

(*) grazie, Bobby

Maltusiani della campagna elettorale

È Bersani quella cosa
che sta avanti nel sondaggio
ma che un triste gemellaggio
dovrà far con Mario Mont.

Nichi Vendola è una cosa
che, con aulico linguaggio,
spiega: «No, non gemellaggio,
ma soltanto esterno appogg».

È Ingroia quella cosa
che a sinistra fa scompiglio
presentandosi col piglio
dell’onesto magistrat.

Beppe Grillo è quella cosa
che non tanto si capisce
da che parte sta. E brandisce
il programma: «Vaffancul!»

Maltusiani di Natale

È Natale quella cosa
che son tutti assai più buoni
salvo le colluttazioni
in fila al supermercat.

È Natale quella cosa
che s’insinua la mestizia
nella festa che propizia
il raduno di famigl.

È Natale quella cosa
che uno guarda le lucine
sui viali e le stradine
e non vede la munnezz.

È Natale quella cosa
che nei pranzi luculliani
sempre c’è, per i campani,
l’insalata di rinforz.

È Natale quella cosa
che a chi vive già contento
forse porta un supplemento,
ma per gli altri sono ca**.

Maltusiani per le nozze di Maia e Zio Bonino

Oggi si sposano Elisabetta (Maia) e Alessandro (Zio Bonino).
(Settembre è il mese in cui si è sposata anche molta altra gente che conosco, me compresa.)

È settembre quella cosa
che le coppie innamorate
vanno, sempre emozionate,
convolando a giuste nozz.

Betta-Maia è quella cosa
che oggidì sarà impalmata.
Ma l’avrà lui meritata?
Propendiamo per il sì.

Zio Bonino è quella cosa
che si sposa: ciò è opportuno
perché due è meglio di uno (*)
come dice l’Ecclesiast,

perciocché, se l’uno cade
l’altro presto lo rialza (**)
(e c’è gioia che rimbalza)
come dice l’Ecclesiast.

Eio-Maia son la cosa
che ora insieme dormiranno,
quindi si riscalderanno, (***)
dice sempre l’Ecclesiast.

(*) (**) (***) Ecclesiaste, 4:9-11


Informativa sui cookie

Questo blog potrebbe utilizzare cookie di terze parti di cui l’autrice non è responsabile.
Per maggiori informazioni sulla gestione dei cookie e per conoscere la procedura per disattivarli, vai alla pagina Privacy e cookie.
Continuando a navigare e cliccando sui link all'interno del blog, si presta il consenso all'uso dei cookie.

Pubblicità su questo blog

Ho scoperto che sulle pagine di questo blog potrebbero apparire messaggi pubblicitari, che io non vedo ma i lettori del blog sì. Non sono io ad aver scelto di ospitare pubblicità, e nessuno mi paga per questa ospitalità. Pare, anzi, che gli spot pubblicitari siano il prezzo da pagare a WordPress per poter tenere un blog gratuito.

Blog Stats

  • 70,661 hits

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 637 follower

Mail

alessandra.celano chiocciola gmail.com
Licenza Creative Commons
Piove sul bugnato by Alessandra Celano is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at piovesulbugnato.wordpress.com.
Permissions beyond the scope of this license may be available at piovesulbugnato.wordpress.com.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti linkati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: